Viaggiare produce sempre nuove ed indimenticabili emozioni: scoprire nuovi luoghi, visitare antiche rovine, respirare a pieni polmoni le tradizioni di un luogo. 
Selinunte è la meta ideale per le vacanze di ogni genere
, per staccare la spina, per immergersi in un luogo ricco di storia e testimonianze provenienti da un passato glorioso che ben si combina con le tradizioni della Sicilia attuale, sempre ricca di fascino.
Selinunte è definita come la perla greca d’occidente, la cui storia millenaria è impregnata di miti e leggende che conquisteranno chiunque vi approdi.
A testimoniare la sua storia gloriosa ci sono i templi ed il parco archeologico con l’acropoli posta nella parte alta del luogo a sorvegliare l’intera zona circostante. Si tratta del parco archeologico più esteso di tutta Europa con i suoi 1740 km quadrati; ricco di santuari, altari e templi, dona al visitatore una sensazione di perfezione, immensità e imponenza tipica della Grecia antica, che alla Sicilia aveva assegnato il ruolo di isola più importante di tutto il mondo greco. In ogni stagione dell’anno è possibile fare un tuffo nel passato per osservare i resti delle colonne greche immerse nel verde dell’erba che le circonda.
Collegate al parco archeologico ci sono le Cave di Cusa, risorsa indispensabile per la costruzione dei templi antichi, infatti da esse gli abitanti di Selinunte ricavavano la pietra per gli edifici e da allora sono rimaste inalterate.
Lasciata sullo sfondo la sezione archeologica della città, ci si può incamminare nei vicoli del nuovo nucleo abitativo, in cui regna la storia più recente; si giunge così a ‘Lu Chianu’, centro cittadino formato da tre piazzette disposte una accanto all’altra in cui si possono ammirare i principali monumenti di Selinunte. Partendo dalla Chiesa Madre, intitolata a Santa Maria e risalente al XIII secolo con un ricco portale, passando per il Palazzo Ducale al cui interno sono stati rinvenuti i resti di un castello medievale costruito da Federico II.

Merita una sosta anche la bellissima fontana barocca detta della Ninfa, molto particolare perché è formata da quattro vasche sovrapposte su cui si erge la Ninfa da cui prende il nome.
Selinunte non è soltanto storia, ma anche natura e verde, infatti qui si trova la “Riserva naturale del fiume Belice”; la riserva è caratterizzata da dune e spiagge magnifiche con sabbia finissima, un paesaggio fuori dal mondo in cui rilassarsi e distendersi.
Immancabili in una vacanza in Sicilia ed in particolare a Selinunte, sono le spiagge, sinonimo d’estate e di purezza paesaggistica, bagnate da un mare cristallino che è tra i più tersi di tutta la Sicilia. La riserva è attraversata dal fiume Belice da cui prende il nome e, lungo il corso di questo fiume si trovano delle sorgenti termali con acque terapeutiche, denominate “Acque Calde”.
Particolari sono anche le spiagge di Selinunte che meritano di essere menzionate. La più caratteristica è certamente la Pineta, spiaggia immersa nella riserva naturale, alla quale si accede grazie ad una scalinata che permette di ammirare un paesaggio mozzafiato in cui il mare inghiotte la sabbia dorata. Molto suggestiva è anche la spiaggia detta Zabbara, situata ai piedi dell’acropoli e, perciò, il luogo più suggestivo in cui fare il bagno; inoltre qui è possibile ammirare i resti dei lastroni dell’antico porto di Selinunte. La spiaggia più frequentata è, invece, Scalo di Bruca al Porto, perché si trova in una posizione più centrale rispetto alle altre; qui la vita e il movimento dei giovani fanno da padroni ed è possibile praticare numerosi sport acquatici, ma anche sport da spiaggia.
Ma a Selinunte è un piacere anche mangiare: tanti sono i piatti della tradizione siciliana che si mescolano all’essenza particolare del posto e alla dieta mediterranea a base di pesce. Basti pensare alle tante zuppe o fritture di pesce, rigorosamente pescato il giorno stesso.
Una vacanza davvero indimenticabile a Selinunte, un’occasione da non perdere per immergersi completamente in un luogo fuori dal tempo, che racchiude in sé storia, cultura e autenticità sullo di un mare incantevole.